Redazionali

Rete Hub Territoriali

www.primareteprofessionale.it


Piattaforma comunicativa

Piattaforma comunicativa A.S.P.Energia






Leggimi

1) vedere resoconto incontro presso "Palazzo di Varignana" -Varignana
Incontro A.S.P. Energia 14 Giugno 2018

2) vedere resoconto incontro presso ZanHotel & Meeting - Bologna
Incontro A.S.P. Energia 20 marzo 2018

3) vedere resoconto incontro presso Ecocasa-Nupigeco
Incontro A.S.P. Energia 22 Ottobre 2014

 
 

Guardami

Guarda e condividi i video degli incontri
YouTube pagina A.S.P. Energia




A.S.P.Energia con Vem Sistemi e gli Hub Territoriali del Veneto 08 marzo 2018


Giovedì 8 marzo alle ore 15,00  in esclusiva per gli Hub Territoriali già attivi nel Veneto, è stato organizzato un significativo  incontro con Vem Sistemi (Associato Partner A.S.P.Energia)   http://vem.com/ nella loro Filiale di Padova  in via San Marco 9/H (palazzo dell’Economia). Nell'occasione è stata presentata ai progettisti degli Hub Territoriali,  l’architettura di net.facility , una piattaforma di gestione e monitoraggio dei consumi , che sfrutta la potenzialità della rete per integrare e gestire tutta la tecnologia al servizio dell’edificio e soprattutto di coloro che lo abitano. Fornisce un’ eccezionale flessibilità di gestione e le sue peculiarità di monitoraggio, di alerting e di reporting , garantiscono ad altissimo livello, una inequivocabile possibilità di controllo sui consumi in generale, di qualsiasi natura (elettrici e termici ecc.) potendo inoltre  intervenire, in caso di necessità, per “via remota” sulle valvole stesse o sui quadri elettrici . La tecnologia è innovativa e lo sviluppo della "Piattaforma" è totalmente interna a Vem Sistemi.


nella foto il saluto del Presidente di A.S.P.Energia Nino Sgarbi


Net.facility è il nuovo cruscotto del portale myvem dedicato alla digitalizzazione dell’edificio come automazione, efficientamento e sicurezza fisica (quindi controllo accessi e videosorveglianza).

Per chi di voi conosce già myvem sa bene che viene erogato come servizio tramite il cloud, software as a service (SaaS), quindi non è invasivo. Presso il cliente sono posizionati i sensori, le centraline e gli oggetti che permettono l’automazione o la creazione di infrastrutture di controllo accessi e videosorveglianza.Tutti i sistemi di raccolta e gestione dei dati sono presenti nel cloud di VEM e tramite collegamento dedicato (anche VPN) vengono interrogati gli oggetti presso il cliente.
Tutti i dati vengono correlati con le altre funzionalità di myvem e resi disponibili tramite portale web. Oltre al monitoraggio degli oggetti, all’allarmistica (per cambi di stato o superamento soglie preimpostate) e alla reportistica è presente anche la gestione degli oggetti per un controllo da remoto degli stessi che ne permette di interagire per modificarne lo stato, come per esempio impostare una nuova soglia di temperatura o alzare una tenda.


Net.facility può essere visto soprattutto come un layer di integrazione di mondi diversi tra loro che normalmente non comunicano, come l’IT e il facility. Queste in fatti le peculiarità di net.facility:

·         Unico cruscotto che racchiude in un unico pannello la sicurezza fisica, l’automazione, il datacenter;

·         Nella versione cloud la correlazione con il monitoring IT è già compresa, come la correlazione delle informazioni tra sistemi molto differenti tra loro.

·         Integrazione di mondi diversi come videosorveglianza e controllo accessi e rendere facile la fruizione delle informazioni che arrivano da punti diversi, condividendole e correlandole tra loro.

·         Semplicità d’uso: gestire edificio digitale può essere semplice se è possibile di avere sotto controllo tutti gli aspetti: dal fisico, all’automazione, ai device e server fino all’applicazione. La semplicità d’uso rende net.facility lo strumento ideale per i facility manager per arrivare al mondo ICT e viceversa per gli IT Manager per supervisionare gli aspetti del facility management.


Funzionalità

Interfaccia intuitiva: Unico cruscotto da cui richiamare le varie informazioni raccolte (dati monitorati, visualizzazione fisica, dislocazione sensori in planimetria e allarmi individuati) - facile navigazione e localizzazione degli oggetti grazie ad una interfaccia grafica molto intuitiva.

Controllo ambientale del Data Center:
Monitoraggio sensori e relativo stato operativo (stato ON/OFF, temperatura, umidità, apertura porte,  etc.
Allarmistica su cambi di stato sensori o per superamento di soglie impostate
Gestione e documentazione permute, sia con cablaggio tradizionale che intelligente (in questo ultimo caso Panduit)
Monitoraggio UPS con indicazione di assorbimento e potenza
Monitoraggio consumo energetico
Indicazione PUE e DCIE
Monitoraggio sistema rilevazione incendio e antincendio
Monitoraggio condizionamento (colonne LCP)
Monitoraggio controllo accessi al Data Center, TVCC
Monitoraggio sistema antintrusione
Gestione illuminazione LED e monitoraggio V-POD
Allarmi: Allarmistiche (via web/email/sms) per superamento soglie o cambi di stato degli oggetti monitorati
Mappe gerarchiche navigabili e zoomabili
Visualizzazione personalizzabile con possibilità di scegliere le tipologie di oggetti da visualizzare
Strumento guidato per l’inserimento delle informazioni relative alla documentazione dell’infrastruttura passiva
Inserimento/Posizionamento in mappa o armadio di oggetti (per alcune tipologie l’oggetto può essere reperito automaticamente da altri servizi)


benefici

Vantaggi dell’utilizzo di net.facility:

  • visione globale: grazie  all’integrazione di mondi molto diversi tra loro è possibile avere una visione globale dell’infrastruttura ICT/Data Center/Facility e di ottimizzare consumi e processi grazie alla forte correlazione dei dati raccolti;
  • riduzione dei costi: riduzione/azzeramento dei costi relativi ad hardware, software, e manutenzione di un sistema DCIM/BMS installato in locale presso il Cliente e tempi di implementazione molto ridotti – oltre alle operazioni Move/Add/Change molto facilitate e di facile previsione;
  • nessun investimento di capitale: il servizio prevede un canone variabile a fronte del volume di oggetti da monitorare;
  • prevedibilità del costo: canone del servizio riferito al reale utilizzo, basata sulla dimensione del Data Center da monitorare;
  • flessibilità: la soluzione è completamente scalabile per cui al crescere delle dimensioni non si deve cambiare nulla dal punto di vista tecnico;
  • controllo e centralizzazione della gestione: per le aziende multisede e con più operatori ICT permette anche un’agevole condivisione delle informazioni di amministrazione e di controllo anche delle infrastrutture non presidiate.


L'incontro ha riscosso un notevole successo e l'esperienza verrà ovviamente ripetuta con tutti gli Hub Territoriali già funzionanti nelle città delle attuali sei Regioni ove è presente A.S.P.Energia.
Ringraziamo ovviamente Vem Sistemi per la collaborazione altamente qualificata e in particolare Erica Nannetti e Gianfranco Rossi della Sede Centrale, unitamente a Denny Gregianin e Marco Rossi della Filiale di Padova.



Ultimo aggiornamento (Domenica 11 Marzo 2018 17:58)

 
In evidenza